Ritratto di ballerina... in rosa

Ritratto di ballerina... in rosa

Il romanzo nasce da un'esigenza della scrittrice di raccontarci e raccontarsi, come valvola di sfogo, partendo, appunto, dai sapori e dagli odori dell'infanzia nella sua tanto amata terra natia: la Sicilia, terra ricca d'amore e di tradizione. Come una raccolta di pensieri, di diario introspettivo, i frutti di tale raccolta hanno il sapore della primavera, della rinascita: hanno il profumo di una "Rosa". "Ogni donna è una diva... e tutte noi abbiamo sognato di esserlo...".