Fine secolo. Un'interpretazione del Novecento Antonio Negri

In questo volume, scritto alla fine degli anni Ottanta, Antonio Negri tenta di mettere a fuoco i tratti decisivi del secolo che volgeva al termine. Secondo l'autore due sono i momenti essenziali ch...

La rete del bullismo, il bullismo nella rete Maura Manca,Loredana Petrone

Il libro offre un'attenta analisi del bullismo e le sue nuove manifestazioni (cyberbullismo) sotto un profilo psicologico, sociale e giuridico. Tale fenomeno, sia nella sua forma tradizionale che i...

La memoria a rischio. Scritti e interventi Michelangelo Notarianni

Gli scritti di Michelangelo Notarianni toccano i principali temi del dibattito politico-culturale dell'ultimo trentennio, interpretandone le contraddizioni e le tendenze.

I saggi discutono i...

Ai confini del welfare

Che cosa è una società giusta? Quali riforme dello stato sociale si dovrebbero intraprendere se davvero si volesse instaurare un modello di vita comune che valorizzi ogni singolo? Quali politiche...

Il golfo dei veleni. La Spezia e il traffico internazionale dei rifiuti Sondra Coggio

Lo organizzano con dovizia, il suo benservito. Non gli sparano: troppo evidente. Non lo investono, come accade con altri personaggi scomodi: anche questo attirerebbe troppa attenzione. Lo intossica...

Dnans ch'a fassa neuit-Prima che scenda il buio Luciano Gibelli

I tempi che viviamo, son quelli che sono... E poco alla volta ci allontaniamo sempre più dalla realtà delle cose; la gente è propensa a ricordare ciò che meriterebbe d'essere dimenticato e dime...

L' Iran svelato. Da «Stato canaglia» a grande opportunità. Le verità nascoste(ci) sulla nuova Persia Fabrizio Cassinelli

La tecnologia e la ricerca sono molto avanzate, il 75 per cento della popolazione ha meno di 35 anni. Le donne divorziano, votano, pilotano gli aerei e sono ricercatrici all'università. No, non pa...

Nei cantieri marxiani. Il soggetto e la sua produzione Sandro Mezzadra

In questo libro si legge Marx al di fuori del marxismo, non si pretende di mostrare perché "aveva ragione" e non ci si propone di restituirlo al suo tempo, canonizzandolo magari come un "classico"...